CCTV inventore Marie Van Brittan Brown

Qualsiasi discussione con Imhotep Gary Byrd è multidirezionale con conversazioni su eventi attuali, sviluppi politici, e la storia e la cultura afro-americana. È sempre diffidente nei confronti del calendario, in particolare nella sua colonna che appare in questo articolo, e il mese della storia delle donne è uno che apprezza. Il discorso è stato sufficiente per ricordarmi che forse avrei potuto dedicare il resto del mese alle donne nere e, naturalmente, ne aveva diversi nella sua agenda, tra cui Aretha Franklin.

A tal fine, ho iniziato a cercare la mia mente e Internet per una donna nera notevole ma trascurata da Buffalo, città natale di Imhotep. Non sono sicuro del motivo per cui Marie Van Brittan Brown è stato elencato su un sito web di Buffalo, ma il suo nome ha attirato la mia attenzione e dal momento che il mio agente letterario è Marie Brown, questa era una misura perfetta per la mia ricerca.

È probabile che tu non abbia mai sentito parlare dell’ex signora Brown, ma come inventore ha aperto la strada ai vari progressi odierni nella sicurezza domestica e aziendale.

Prima di arrivare al suo genio, dovremmo notare che è nata l’ott. 10, 1922, in Giamaica, Queens (è morta febbraio. 2, 1999, nel Queens). La sua famiglia ha avuto origine in Pennsylvania e Marie ha lavorato come infermiera, mentre il marito, Albert Brown, era un tecnico di elettronica. Era impossibile trovare informazioni sulla sua vita in anticipo, o sulla sua devozione alla sua carriera infermieristica. Entra nelle nostre pagine con il suo bisogno di sicurezza poiché suo marito era spesso lontano da casa e viveva in un quartiere con un alto tasso di criminalità.

La coppia ha combinato il loro ingegno per salvaguardare Marie costruendo un sistema di sicurezza che era un set fisso di quattro peep-fori con una telecamera che si muoveva su e giù, permettendole così di vedere e identificare persone di diverse altezze. In altre parole, è stata in grado di vedere esattamente ciò che il monitor ha rivelato.

L’invenzione le ha anche permesso di sbloccare a distanza la porta per un visitatore atteso. Hanno presentato istanza di brevetto agosto. 1, 1966 per il loro “sistema di sicurezza domestica che utilizza la sorveglianza della televisione” come è stato intitolato. L’applicazione è stata approvata tre anni dopo, e ha aperto il gateway per la televisione a circuito chiuso o CCTV. Il sistema ha portato il suo riconoscimento nazionale e onori, tra cui un premio dal Comitato Nazionale degli scienziati. Ha anche aperto la strada ad altri sistemi di sicurezza che utilizzano video, trigger a pulsante, serrature telecomandate e dispositivi di allarme per contattare la polizia e le società di sicurezza.

Oggi, la sua invenzione è ancora ampiamente utilizzata da piccole imprese, uffici, case e una varietà di istituzioni. Recentemente, nel 2013, una dozzina o più inventori hanno citato la sua invenzione e hanno esteso il suo lavoro pionieristico.

Attualmente, la sua invenzione ha potenziato il mercato della sicurezza domestica per essere valutato, nei prossimi anni, a oltre billion 47.5 miliardi. Sfortunatamente, i Browns non sembravano mai essere così interessati alla fine commerciale dell’invenzione come lo erano nel garantire case e aziende. Una donna sola e timorosa di intrusi ha portato a un’impresa da un miliardo di dollari, e semplicemente premendo un pulsante poteva vedere chi era alla porta e come rispondere.

Di seguito puoi trovare una rappresentazione grafica di come ha funzionato la sua invenzione, che è apparsa con la domanda di brevetto. E secondo un rapporto, la coppia ha pianificato di installare uno dei sistemi nella propria casa. Qualsiasi proprietario di abitazione o di lavoro oggi con un monitor video e personale di sicurezza sa come funziona il sistema. Tutto sembra piuttosto semplice, ma ci sono voluti l’intuizione e le competenze tecniche dei Browns per renderlo una realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.