La lotta per eliminare le disparità di salute negli Stati Uniti

Cosa dicono i dati sulle disparità di salute

I tassi di condizioni di salute come l’obesità, l’ipertensione e l’infezione da HIV variano significativamente tra le etnie.

Quali sono le disparità di salute?

Le disparità di salute sono differenze di salute tra gruppi di persone. Questi possono includere il modo in cui le persone possono ottenere determinate malattie, la gravità della malattia, quante persone muoiono per una malattia e l’accesso all’assistenza sanitaria. Gruppi di persone possono essere basati su fattori come sesso o genere, razza, etnia, orientamento sessuale, reddito e geografia.

Differenze nei tassi di condizioni di salute e abitudini

Ci sono problemi specifici che tendono ad influenzare alcuni gruppi più di altri. Ad esempio, il rischio di sviluppare malattie epatiche correlate all’alcol è maggiore tra ispanici e afroamericani rispetto ai caucasici. Inoltre, l’infezione da HIV è una delle principali cause di morte tra i maschi afroamericani dai 25 ai 44 anni. Rispetto ai caucasici, l’HIV colpisce quasi sette volte più degli afroamericani e tre volte più degli ispanici.

Dal 2015 al 2017, è stato determinato che i nativi americani indiani o dell’Alaska avevano un tasso di fumo molto più alto tra gli individui di 20 anni e oltre rispetto ad altre razze. Dal 2013 al 2016, afroamericani, ispanici e caucasici avevano un tasso significativamente più alto di obesità nella stessa categoria di età rispetto agli asiatici. Tuttavia, gli asiatici hanno avuto il più alto tasso di ipertensione incontrollata tra gli individui 20 anni e oltre rispetto ad altre razze in quello stesso lasso di tempo di tre anni.

Principali cause di morte per etnia

Le malattie cardiache erano la principale causa di morte per caucasici, afroamericani e indiani d’America o nativi dell’Alaska, con il cancro che era la seconda causa principale in entrambi i gruppi. L’ordine di queste cause di morte sono stati capovolti tra ispanici e asiatici o individui isolani del Pacifico.

Disparità di salute tra gruppi specifici

Gli studi hanno dimostrato che le sfide nelle disparità sanitarie includono tassi più elevati di cancro al seno tra le donne afroamericane, scarso accesso all’assistenza sanitaria nelle comunità rurali e tassi più elevati di violenza contro i nativi americani.

Cancro al seno tra le donne afroamericane

Ci sono 9 morti in più per 100 tumori al seno diagnosticati tra le donne afroamericane rispetto alle donne caucasiche. Le donne afroamericane hanno anche il 40% in più di probabilità di morire di cancro al seno, più probabilità di avere un cancro che si è diffuso oltre il seno e più probabilità di sperimentare tempi di follow-up della mammografia oltre i giorni 60 rispetto alle donne caucasiche. Inoltre, meno donne afroamericane iniziano il trattamento entro 30 giorni rispetto alle donne caucasiche.

L’accesso all’assistenza sanitaria nelle comunità rurali influisce sulle disparità sanitarie

A dicembre 2018, 95 ospedali rurali hanno chiuso dal 2010. I fattori di chiusura che influenzano includono il fallimento del recupero della recessione, le lotte finanziarie e la diminuzione della domanda di servizi ospedalieri. Rispetto agli americani che vivono nelle aree urbane, gli americani rurali hanno maggiori probabilità di morire per malattie cardiache, cancro e ictus. Gli americani rurali hanno anche probabilità di avere tassi più elevati di fumo di sigaretta, obesità, povertà e non assicurati. Rispetto ai bambini nelle aree urbane, i bambini nelle aree rurali con disturbi mentali, comportamentali e dello sviluppo affrontano più sfide comunitarie e familiari.

Salute mentale tra le comunità native americane e native dell’Alaska

I nativi americani hanno un aumento dell’incidenza e dei fattori di rischio per depressione, suicidio, abuso di droghe e alcol e PTSD. Mentre il tasso di suicidi negli Stati Uniti è aumentato del 33% dal 1999, il tasso di suicidi è salito del 139% per le donne native americane e del 71% per gli uomini nativi americani durante quel periodo. Le potenziali cause di questo aumento includono una maggiore razza di povertà, abuso di sostanze, disoccupazione e violenza. Quest’ultima causa è correlata a tassi più elevati di violenza sessuale e non sessuale sperimentata dai nativi americani rispetto ai caucasici.

Affrontare le disparità di salute

Varie organizzazioni e programmi nazionali sono stati istituiti per creare e attuare strategie per ridurre ed eliminare le disparità di salute tra gli americani.

Organizzazioni e programmi che chiudono il divario

La Rete nazionale per eliminare le disparità nella salute comportamentale (NNED) ha la missione di “costruire una rete nazionale di diverse comunità e organizzazioni di minoranze razziali, etniche, culturali e sessuali” per aiutare ad eliminare le disparità di salute comportamentale. Il NNED cerca di raggiungere la sua missione coordinando la condivisione della conoscenza basata sulla comunità e la formazione delle migliori pratiche culturali, indigene e basate sulla comunità, facendo leva sulle risorse attraverso partnership e collaborazioni e facendo progredire collettivamente la volontà politica.

Native Connections Grant Program

Native Connections Grant Program è un programma di sovvenzione quinquennale che serve le comunità native indiane e dell’Alaska, in particolare i giovani nativi. Si sforzano di ridurre il comportamento suicida e l’abuso di sostanze tra i giovani nativi e sostenere i giovani mentre passano all’età adulta.

National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism (NIAA)

NIAA sostiene e conduce ricerche che coinvolgono l’impatto del consumo di alcol sulla salute umana. Lo fanno conducendo e sostenendo la ricerca sull’alcol, collaborando con altri istituti di ricerca e istituzioni su questioni legate all’alcol e diffondendo i risultati della ricerca agli operatori sanitari e al pubblico.

Conclusione

La disparità di salute negli Stati Uniti è un problema nazionale che richiede il coinvolgimento di molti tipi e categorie di professionisti, compresi quelli coinvolti nel lavoro sociale. La sfida di eliminare le disparità sanitarie è un’opportunità per gli assistenti sociali e gli operatori sanitari per soddisfare le esigenze delle popolazioni vulnerabili e sottoservite e fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.