Muffa sul cibo

Cresciamo tutti imparando la muffa è grossolana. Ma è solo spiacevole, o è effettivamente pericoloso? Non è la muffa che rende blu il formaggio blu? E la penicillina non è stata scoperta per la prima volta nel pane ammuffito?

Stiamo sprecando cibo perfettamente sicuro quando lo buttiamo fuori? O stiamo giocando la nostra salute quando alziamo le spalle e mangiamo quel pezzo di formaggio che aveva una spolverata di peluria bianca?

Diamo un’occhiata ai fatti.

Che cos’è la muffa sul cibo?

La muffa è un fungo microscopico e sì-spoiler!- consumarlo può essere dannoso per la nostra salute. Come suo cugino il fungo, ci sono migliaia di specie diverse.

Alcuni sono sicuri da consumare, ma molti producono micotossine velenose che causano malattie e persino la morte. Inoltre, alcune persone sono allergiche alla muffa e hanno bisogno di evitare di esso. Quindi trattare con la muffa sul cibo è una cosa seria.

Muffa sul cibo

Perché la muffa cresce sul cibo?

La muffa richiede tre cose per crescere: materia organica, acqua e ossigeno. Il cibo fornisce i primi due ingredienti. Esposto all’aria, la muffa ha tutto ciò di cui ha bisogno per crescere.

Come cresce la muffa sul cibo?

Piccole spore di muffa vengono trasportate nell’aria. Quando queste spore atterrano sul cibo, mettono radici e crescono fino a produrre macchie di muffa visibili ad occhio nudo. Una volta maturi, producono nuove spore e le rilasciano nell’ambiente e il ciclo continua.

Quanto tempo ci vuole perché la muffa cresca sul cibo?

Molti fattori influenzano il tasso di crescita della muffa: il tipo specifico di muffa, il cibo su cui sta crescendo e la temperatura e l’umidità dell’ambiente. Molte specie di muffe come temperature più calde e muffe che crescono sulla frutta sul bancone possono svilupparsi in pochissimi giorni, specialmente nei caldi mesi estivi umidi. Altre muffe che crescono sul cibo con meno contenuto di acqua nel fresco di un frigorifero potrebbero richiedere diverse settimane.

Come gestire la muffa sul cibo?

La muffa può crescere sulla maggior parte dei tipi di cibo, ma non tutto il cibo è lo stesso.

Cibo bandiera rossa

Gli alimenti bandiera rossa devono essere scartati automaticamente quando ammuffito. Questi articoli includono la maggior parte degli alimenti, in particolare cibi morbidi e umidi:

  • Carni da pranzo, hot dog, pancetta, ecc.
  • Avanzi di carne, pollame e pesce
  • Pasta cotta e cereali cotti
  • Casseruole
  • Panna acida e yogurt
  • Frutti di bosco come pomodori, bacche, cetrioli, ecc.

Alcuni altri alimenti più secchi e più duri rientrano in questa categoria:

  • Noci e legumi
  • Pane, prodotti da forno e altri altamente poroso elementi
bandiera Rossa stampo food

In generale, il cibo più morbido con più contenuto di umidità è più incline a stampaggio, e non possono essere tranquillamente recuperati. Oltre allo stampo stesso, il cibo umido morbido può fornire un ambiente ideale per la crescita di batteri pericolosi. Per questi alimenti, è importante non assumere che il problema sia limitato allo stampo che vedi.

Buttare via il cibo ammuffito e ispezionare attentamente altri alimenti nelle vicinanze, in particolare il cibo nello stesso pacchetto. Non annusare cibo ammuffito: le spore potrebbero entrare nel sistema respiratorio. Avvolgere gli oggetti viziati in plastica per contenere le spore e scartare.

i Formaggi con la muffa

  • formaggio Blu
  • Roquefort
  • Gorgonzola
  • Stilton
  • Brie
  • Camembert
Formaggio con la muffa

Lo stampo usato nella produzione di questi formaggi è sicuro per il consumo. Tuttavia, se altro stampo che non fa parte del processo di produzione è presente, questi elementi devono essere scartati proprio come qualsiasi altro elemento di cibo bandiera rossa. Alcuni formaggi erborinati possono essere abbastanza duri da essere trattati come un elemento di bandiera gialla (vedi sotto per la cura). Tuttavia, se non sei sicuro di dove tracciare la linea, ricorda: in caso di dubbio, buttalo fuori.

Si noti che mentre la muffa che forma le vene blu all’interno dei formaggi erborinati è innocua quando priva di ossigeno all’interno del formaggio, lo stesso ceppo di muffa può formare micotossine dannose se lasciato crescere su superfici esposte all’aria. Fare attenzione alla contaminazione incrociata con questi formaggi e tenerli avvolti nel cellophane mentre li si conserva.

Yellow Flag Food

Altri alimenti, in particolare cibi più duri e secchi, possono talvolta essere conservati una volta rimosso con cura lo stampo. Questi includono:

  • Formaggio a pasta dura
  • Frutta e verdura soda (cavoli, carote,peperoni, ecc.)
  • Hard salame e prosciutto crudo
bandiera Gialla stampo cibo: Carota

Se si sta andando a tagliare stampo piuttosto che scartare l’elemento, è importante ricordare che non c’è più la muffa presente di quello che si può vedere. Sotto la superficie, la muffa sarà penetrata fino a 2 cm o più. Per questi prodotti alimentari, muffa può essere tagliato via, ma si dovrebbe tagliare almeno 2.5 cm (1 pollice) al di fuori e sotto qualsiasi superficie visibile della muffa. Fai attenzione a tenere il coltello lontano dallo stampo per evitare di contaminare il resto del cibo mentre tagli.

Si noti che la muffa superficiale è un evento normale su alcuni salami duri. In questo caso, è sufficiente rimuovere lo stampo dalla superficie. Ancora una volta, non fa mai male essere cauti. In caso di dubbio, buttalo fuori.

Diversi tipi di muffa alimentare

Muffa nera sul cibo

Vari ceppi di muffa possono avere un aspetto nero. I proprietari di abitazione sanno di guardare fuori per la muffa tossica nera, Stachybotrys chartarum, che si trova comunemente in soffitte.

Muffa nera sul pane

Tuttavia ci sono molti ceppi non tossici di muffa nera, tra cui Rhizopus stolonifera, noto anche come muffa del pane nero. Potresti incontrare muffa nera sulle guarnizioni in gomma del tuo frigorifero o sul cibo. Anche se questo non dimostra di avere muffa tossica nera nella tua casa, è meglio presumere che possa essere dannoso e scartare il prodotto alimentare in questione, pulire meticolosamente il frigorifero e cercare segni di muffa nera nella tua casa.

Muffa rosa sul cibo

Le formazioni ammuffite rosa sul cibo potrebbero non essere affatto muffe, ma piuttosto batteri in crescita. Aureobasidium e Fusarium sono anche due funghi comuni che crescono con un colore rosato.

La muffa rosa è più spesso vista su pane, latticini e carne. I pericoli della muffa rosa includono l’infezione delle vie respiratorie, gastro-intestinali o urinarie.

Muffa bianca sul cibo

La muffa bianca è vista su una varietà di alimenti, dallo stampo bianco appositamente coltivato all’esterno di alcuni formaggi, allo stampo bianco soffice che appare su bacche e altri frutti.

Muffa bianca sul cibo: Strawberry

Molti ceppi di muffa possono apparire bianchi, e a complicare le cose molti ceppi di muffa colorati possono passare attraverso una fase in cui appaiono bianchi prima di sviluppare le spore che danno loro il loro colore. A meno che la muffa bianca non sia una parte intenzionale della produzione di un alimento (ad es.

Muffa verde sul cibo

La muffa verde si trova comunemente sugli agrumi e sul pane. Cladosporium è una specie particolarmente comune di muffa verde.

Muffa verde sul cibo: Pane

Può avere un odore potente ed essere particolarmente irritante, in particolare per le persone con allergie alla muffa. Questo può portare a problemi respiratori come respiro sibilante e tosse, così come vomito. Lo stampo di clodosporium può produrre anche micotossine, quindi evitare l’esposizione.

Muffa arancione sul cibo

Una varietà di muffa può assumere un colore arancione, tra cui Fuligo septica e Aleuria aurantia. Questi stampi arancioni hanno comunemente una consistenza viscida.

Mentre possono essere meno pericolosi di alcuni altri colori di muffa, possono ancora causare problemi respiratori, e dove è presente muffa arancione, i batteri sono anche suscettibili di essere trovati.

Inoltre, la muffa arancione è particolarmente soggetta a crescere sul legno. Quindi non solo la muffa arancione è una minaccia per il tuo cibo, è una minaccia per il legno della tua casa.

Muffa rossa sul cibo

Mentre vari ceppi di muffa possono essere rossi, la muffa rossa sul cibo è più comunemente Neurospora. Mentre questo tipo di muffa è tipicamente meno pericoloso di altri tipi di muffa, alcune muffe micotossine-producenti potrebbero apparire rosse in determinate circostanze, o potrebbero essere presenti accanto alla muffa rossa. È quindi più saggio trattare la muffa rossa sul cibo con la stessa cautela di altre muffe.

Muffa blu sul cibo

Muffa blu sul pane e la muffa blu deliberatamente coltivata per fare formaggio blu sono ceppi del genere Penicillium. E sì, alcune specie di Penicillium (ma non tutte!) produrre penicillina. Molte specie di Penicillium sono innocue, ma alcune non lo sono.

E mentre la muffa blu nel formaggio blu, priva di ossigeno, è sicura per il consumo, lo stesso ceppo di muffa può produrre micotossine quando cresce su una superficie esterna esposta all’aria. Quindi, mangia quel formaggio blu ma tratta altre muffe blu come potenzialmente tossiche.

Cosa succede se si mangia la muffa?

È pericoloso inalare spore di muffa dal cibo?

L’inalazione di muffe visibili sul cibo è rischiosa e deve essere evitata. Può causare reazioni allergiche o problemi alle vie respiratorie. Quando la muffa non è visibile, lo sniffing può essere un modo utile per rilevarlo, ad esempio strofinacci profumati. Tuttavia, una volta individuata la muffa, evitare di inalare.

Può muffa sul cibo ti fanno male?

La muffa sul cibo può essere dannosa in vari modi. Alcune persone sono allergiche alla muffa e potrebbero avere una reazione potenzialmente grave. Tuttavia, anche se non si hanno allergie, la muffa può causare irritazione alle vie respiratorie, gastro-intestinali o urinarie. E le micotossine create da alcune muffe sono cancerogeni velenosi che possono rivelarsi fatali.

Può modellare il cibo farti ammalare

Quali sono i sintomi di salute che puoi ottenere mangiando muffa sul cibo?

Le reazioni allergiche alla muffa possono includere starnuti, naso che cola o chiuso, tosse, gocciolamento postnasale, occhi irritati, naso e gola e pelle secca e squamosa. Quelli con asma possono sperimentare tosse, respiro sibilante, mancanza di respiro e senso di oppressione al petto.

Quelli senza allergie possono ancora sperimentare problemi respiratori come respiro sibilante, starnuti, senso di oppressione al petto e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, questo può portare a infezioni respiratorie e persino polmonite da ipersensibilità.

Una preoccupazione particolare è l’ingestione di muffe che producono micotossine. I segni di avvelenamento da micotossina includono riduzione dell’appetito, sensazione generale di malessere, malattia acuta o morte in rari casi.

Muffa alimentare fatti e domande

Quale cibo sarà stampo più veloce?

Le condizioni di conservazione avranno un effetto significativo sulla velocità con cui un determinato alimento diventa ammuffito. Tuttavia, a parità di condizioni, il cibo con un alto contenuto di umidità si modellerà per primo. Così, nel frigorifero, frutta come fragole o cetrioli potrebbero ammuffire prima di altri alimenti. Conservato a temperatura ambiente, il pane naturale (senza conservanti) può ammuffire abbastanza rapidamente.

È sicuro mangiare frutta con muffa su una buccia che scarti?

Si può essere tentati di pensare che per la frutta con una buccia, semplicemente rimuovere e scartare la buccia può essere sufficiente per proteggerti. Nel caso di un frutto solido come un ananas, può infatti essere trattato come un cibo “bandiera gialla”, tagliando accuratamente l’area interessata.

È sicuro mangiare frutta ammuffita?

I frutti con una buccia più morbida come arance o banane devono essere trattati come alimenti “bandiera rossa” e scartati—sotto lo stampo visibile, potrebbe aver penetrato la buccia nella carne del frutto all’interno. Nel caso di un avocado, mentre la pelle è abbastanza dura muffa può ancora ottenere sotto e infettare il frutto all’interno. Gioca sul sicuro e scartalo.

Quale temperatura uccide le spore di muffa nel cibo?

La maggior parte delle muffe viene uccisa da temperature di 60-70°C (140-160°F). Pertanto, l’acqua bollente è generalmente sufficiente per uccidere la muffa. Ricorda, però, che la muffa non cresce solo in superficie: il calore dovrà penetrare in qualsiasi cosa lo stampo stia crescendo per ucciderlo. Inoltre tieni presente che le micotossine prodotte da alcune muffe possono sopravvivere al calore intenso: l’ebollizione può uccidere la muffa ma lasciare i suoi veleni ancora intatti.

Come prevenire la muffa sul cibo?

Naturalmente, molto meglio che buttare fuori cibo ammuffito è evitare che il cibo si ammuffisca per cominciare! Fortunatamente ci sono passi che puoi prendere per mantenere il tuo cibo fresco e senza muffa:

  • Ci vuole un alimento ammuffito per ottenere l’intero cestino coperto di muffa! Questa è una regola molto importante per ricordare il momento in cui sei al mercato. Se stai acquistando articoli non imballati, assicurati che ognuno di essi sia fresco. Se si nota la muffa su qualsiasi singolo pezzo, semplicemente non comprarlo. Esaminare ogni elemento per lividi, morbidezza, ossidazione o segni di muffa prima di acquistarlo ed evitare tutti gli elementi che sembrano eccessivamente maturi.
  • D’altra parte, quando acquisti cibo preconfezionato non puoi esaminare ogni singolo pezzo, il che significa che gli oggetti ammuffiti possono rimanere invisibili. In tal caso, assicurati di aver controllato la data e scelto quella che è stata imballata più di recente. Invece di acquistare alimenti trasformati o preconfezionati, dove spesso non si ha il controllo della freschezza (la storia di date sbagliate non si sente di rado), scegli mercati locali e negozi di cui ti puoi fidare.
  • Una volta acquistato il cibo delizioso, in particolare frutta e verdura fresca, è importante tenerlo coperto fino a quando non si è pronti a mangiarlo per ridurre al minimo il rischio di contaminazione incrociata con batteri, muffe, polvere e detriti dall’ambiente. Utilizzare un involucro di plastica per coprire gli alimenti che si desidera conservare più a lungo, come frutta fresca, verdura, insalate e formaggio.
  • Sciacquare il contenuto di prodotti in scatola sotto l’acqua e conservarli in frigorifero in contenitori di plastica o di vetro ermeticamente sigillati. Conservare in frigorifero gli avanzi e usarli entro quattro giorni.
  • Consumare presto per evitare la muffa. Il primo passo che puoi fare per evitare che il cibo vada male è mangiarlo prima che la muffa abbia il tempo di prendere piede. Soprattutto per alimenti ricchi di umidità e porosi come frutta e pane, acquistare in piccole quantità in modo da poterlo consumare entro pochi giorni.
  • Mantenere il cibo freddo: il più fresco, meglio è. Conservare il cibo, in particolare il cibo umido morbido come la frutta, in frigorifero piuttosto che a temperatura ambiente. Tiralo fuori solo mentre lo usi-meno di due ore. Per mantenere il cibo senza muffe per periodi più lunghi, conservarlo nel congelatore piuttosto che nel frigorifero.
  • Utilizzare il calore per uccidere muffa. Alimenti ad alto contenuto acido come frutta, marmellate e gelatine possono essere resi sicuri da conservare attraverso il trattamento termico. Un bagno di acqua bollente è una pratica comune per prepararli per una lunga durata. La quantità di tempo necessaria per un bagno d’acqua varierà a seconda di cosa e quanto stai conservando, quindi assicurati di adattare il tuo metodo al cibo specifico che stai trattando.
  • Mantenere gli utensili da cucina e le superfici pulite. La muffa può prosperare sul cibo, ma può essere trovata ovunque. Meno muffa nella tua cucina, meno il tuo cibo sarà esposto. Pulire il frigorifero e altre superfici della cucina con una miscela di 5 ml di lievito in polvere per 1L di acqua. Fai attenzione alla muffa di colore nero sulle guarnizioni in gomma del tuo frigorifero e strofina accuratamente per pulirlo.
  • Mantenere il vostro strofinacci, strofinacci, spugne, stracci e altri utensili da cucina pulito. Dare loro il test annusare: se hanno odore di muffa, essi possono essere ospitare muffa. Qualsiasi elemento che non è possibile ottenere pulito e fresco-odore, scartare e sostituire.

Suggerimenti per la cucina e la pulizia degli stampi

Poiché il cibo viene conservato in cucina (la maggior parte delle volte), mantenere la cucina pulita e ben ventilata avrà anche un grande impatto sulla vita del cibo. Ad esempio, la muffa si svilupperà ovunque ci sia una perdita, e se stai conservando cibo vicino a quello può facilmente trasferire da un angolo e attaccare il tuo cibo preferito altrimenti fresco.

Al fine di prevenire la muffa sul cibo si dovrà lavorare sulla prevenzione generale della muffa della cucina. Nella maggior parte dei casi include l’assicurazione che ci sia abbastanza aria fresca o una pulizia regolare. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a prevenire la muffa in cucina.

  • Come detto sopra – la muffa può crescere nel frigorifero e, quindi, è importante mantenere pulito l’interno del frigorifero. Si consiglia di pulirlo ogni pochi mesi con un cucchiaio di bicarbonato di sodio sciolto in un litro d’acqua. Risciacquare con acqua pulita e asciugare accuratamente prima di conservare nuovamente il cibo.
  • Assicurati che il tuo cibo sia ancora fresco controllandolo ogni giorno o due. Buttare via tutto ciò che ha un segno di muffa o che ha iniziato marcire via.
  • Sostituire le spugne almeno una volta alla settimana e utilizzare sempre strofinacci e asciugamani puliti. Se noti un odore di muffa proveniente da una spugna o da un asciugamano, sostituiscilo immediatamente.
  • Lavare i piatti almeno una volta al giorno. Non lasciare gli avanzi di cibo nel lavandino dietro di te una volta che hai finito con il pasto. Buttali via immediatamente. Se sei di fretta, tieni i piatti sott’acqua per evitare che le macchie di cibo si induriscano finché non puoi lavarle correttamente.
  • Stampo può essere trovato in lavastoviglie e smaltimento dei rifiuti. Può essere la ragione dietro gli odori, così mantenendolo pulito dovrebbe essere la vostra priorità. Almeno una volta alla settimana versare bicarbonato di sodio, sale e aceto (o limone) possedere il lavandino e lasciarlo per 10 minuti. Puoi aggiungere bucce di limone o arancia e persino oli essenziali per dargli un buon odore. Dopo di che tutto quello che dovete fare è versare acqua bollita per lavare in su e la vostra disposizione e lavandino sarà pulito, senza muffa e rinfrescato.
  • Gli utensili da cucina, specialmente quelli in legno, devono essere lavati e ben asciugati prima di essere messi da parte, perché il legno è uno degli alimenti preferiti per la muffa. Tutto quello che devi fare è semplicemente lavarli dopo averli usati e lasciarli asciugare bene da qualche parte dove non è bagnato e ha abbastanza aria fresca e luce. (ad esempio, se hai finito di cucinare e la tua stufa è ancora calda, puoi metterla accanto ad essa per asciugarla.
  • Non dimenticare gli elettrodomestici da cucina inutilizzati. Sono spesso sigillati e se non ben essiccati, la muffa può formarsi a causa dell’evaporazione dell’acqua all’interno. Il modo migliore per evitare che la muffa si sviluppi all’interno è assicurarsi che sia ben asciugata prima di riporla e, se possibile, tenerla aperta.
  • E, ultimo ma non meno importante, assicurarsi che l’umidità relativa nella vostra casa è tra il 30% e il 50%, soprattutto nei mesi più caldi, quando la muffa è noto per fiorire. La cosa più semplice che puoi fare per controllare il livello di umidità è mantenere le finestre aperte il più spesso possibile. Se ciò non è possibile, i prossimi passi dovrebbero essere prese d’aria o anche un deumidificatore.

Conclusione

Come con la muffa in generale, ci sono molti ceppi di muffa che possono essere trovati sul cibo. Mentre alcuni sono innocui, molti non lo sono. Mentre muffa che è volutamente introdotto in alcuni formaggi può essere sicuro, sempre trattare altri muffa sul cibo come una sostanza pericolosa. Trattare gli alimenti” bandiera gialla “con cautela e per gli alimenti” bandiera rossa”, giocare sul sicuro e scartarlo.

E ricorda, le stesse preoccupazioni per le allergie alle muffe e la tossicità delle muffe che si applica alle muffe alimentari si applicano anche ad altre muffe in casa tua. Tieni d’occhio la muffa nella tua cucina e in tutta la casa, e se rilevi segni di muffa, informati sui passaggi necessari per sradicarlo in modo sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.