Paul Farmer, un medico che ha lavorato in Haiti, vince Berggruen Premio

Dr. Paul Farmer, il famoso medico e antropologo che ha dedicato quasi quattro decenni di lotta mortale epidemia e di fornire assistenza sanitaria per milioni di persone in tutto il mondo, soprattutto in Haiti e in Ruanda, non è nuovo a riconoscimenti — anche se faranno di lui un po ‘ a disagio.

“Sento sempre che il lavoro che facciamo è così imminentemente collettivo, così completamente lavoro di squadra”, ha detto Farmer, il co-fondatore di Partners In Health, l’organizzazione sanitaria senza scopo di lucro con sede a Boston e attualmente lavora in quattro continenti. “Quindi, essendo individuato in qualsiasi modo, c’è sempre una parte che provoca ansia.”

Ma in un anno in cui la malattia e le disparità sono venuti in piena vista per gli americani in mezzo alla pandemia mortale coronavirus, Farmer — e la sua missione personale per cambiare il modo in cui gli esseri umani pensano di malattie infettive e affrontare le disuguaglianze sociali nella fornitura di assistenza sanitaria — viene individuato.

Clicca per ridimensionare

Il nativo della Florida è il nuovo destinatario del Premio Berggruen 2020 per la filosofia e la cultura, e il suo premio in denaro da million 1 milione. Il premio annuale, che di solito va ai filosofi, riconosce pensatori le cui idee ” hanno profondamente plasmato l’auto-comprensione umana e il progresso in un mondo in rapida evoluzione.”

Farmer, 61 anni, è uno di loro, ha detto la giuria del premio. Lo hanno scelto “per il suo lavoro di impatto all’incrocio tra salute pubblica e diritti umani.”

” Ha rimodellato la nostra comprensione non solo di cosa significa essere malati o sani, ma anche di cosa significa trattare la salute come un diritto umano e gli obblighi etici e politici che ne derivano”, ha detto Kwame Anthony Appiah, presidente della giuria del Premio Berggruen e professore di filosofia e diritto alla New York University.

PEF_SierraLeone.jpg
Partners In Health co-fondatore e capo stratega Dr. Paul Farmer consulta casi per pazienti come Yie Hawa Missah il 3 luglio 2019. Missah soffriva di paralisi acuta all’ospedale governativo Koidu supportato da PIH nel distretto di Kono, in Sierra Leone. John Ra / Partners In Health John Ra /Partners In Health

Istituito dal filantropo Nicolas Berggruen nel 2016, il premio viene assegnato dal Berggruen Institute di Los Angeles, un’organizzazione di ricerca dedicata al miglioramento della governance e della comprensione interculturale.

I vincitori passati includono il filosofo canadese Charles Taylor e la filosofa e classicista americana Martha Nussbaum. L’anno scorso, Ruth Bader Ginsburg, la defunta U. S. Corte Suprema giustizia, è diventato il primo non-filosofo a vincere per il suo lavoro nel pionieristico uguaglianza di genere e il rafforzamento dello stato di diritto.

Ora, Farmer è il secondo non filosofo e il quinto vincitore del premio. E ‘ stato scelto tra centinaia di candidati, e il suo riconoscimento sarà celebrato in un discorso virtuale moderato da BBC News World Service nella tarda primavera 2021.

L’onore, ha detto Farmer, è stato inaspettato. Ha ricevuto la chiamata durante una rara presenza negli Stati Uniti prima di recarsi in Perù, Haiti, Ruanda o nella Russia europea, dove Partners In Health ha una presenza.

“La mia prima reazione è stata ovviamente shock e gratitudine”, ha detto Farmer, presidente del Dipartimento di salute globale e medicina sociale di Harvard. “Qualcuno mi ha appena chiamato al telefono, qualcuno che conoscevo ma non avevo idea del perché mi avrebbe chiamato.”

Dopo aver permesso all’onore e al suo enorme premio in denaro di affondare, Farmer ha detto che è arrivato ad accettare entrambi come un’opportunità per ” segnalare ciò che conta per me in questo momento.”

“Un regalo così grande, mi permette di entrare nella classe donatore,” ha detto. “Ho intenzione di orientare il mio premio in denaro a due grandi ma tutt’altro che insormontabili problemi: Tirarci fuori da questa pandemia e aumentare la nostra resa dei conti con l’ingiustizia razziale. I beneficiari primari includeranno due organizzazioni con cui sono stato coinvolto per decenni, Partners In Health e the Equal Justice Initiative. Queste sono organizzazioni che non si allontanano dai problemi associati all’esclusione e dalla sfiducia che invariabilmente segue l’esclusione.

“In effetti, questo è lo sfondo contro il quale si verificheranno gli sforzi per implementare nuovi vaccini. Sono particolarmente grato per i caregiver del mondo, che non sono principalmente ma includono professionisti della salute, e nota che le donne e le ragazze sono spesso lasciate ad assumersi responsabilità fuori misura anche quando l’istruzione superiore e la sicurezza del lavoro sono negate loro”, ha aggiunto Farmer. “Quindi penserò, come spesso sono costretto a fare nel corso anche dei compiti più clinici, all’estensione delle opportunità educative e occupazionali per le donne e le ragazze che vivono in povertà.”

Combattere le pandemie

Nominare l’epidemia degli ultimi decenni — HIV / AIDS, tubercolosi, colera, Ebola, Zika e chikungunya e ora COVID-19 — e Farmer è stato lì in prima linea, con il suo esercito di operatori sanitari e ricercatori.

Nel tentativo di capire il modo migliore per curare la malattia, hanno anche accettato la sfida di migliorare la consegna, come dimostra il post-terremoto, state-of-the-art 200.000 piedi quadrati University Hospital di Mirebalais che Partners In Health e la sua organizzazione sorella ad Haiti, Zanmi Lasante, costruito.

“È un vero pensatore del nostro tempo”, ha dichiarato Loune Viaud, direttore esecutivo di Zanmi Lasante. Il contributo dell’agricoltore all’assistenza sanitaria haitiana, ha detto, “è stato il valore del partenariato, dell’accompagnamento e della solidarietà pragmatica.”

Talk00 FARMER LATIN JAI.JPG
Dr. Paul Farmer tratta un paziente in una clinica a Cange, Haiti, in questo file foto. Farmer ha iniziato il suo impegno per tutta la vita ad Haiti nel 1983 mentre era ancora uno studente che lavorava con gli agricoltori diseredati nell’altopiano centrale di Haiti. Jose jigesias [email protected]

L’autore di una dozzina di libri, Farmer’s latest, “Fevers, Feuds, and Diamonds: Ebola and the Ravages of History”, porta i lettori nella brutale lotta per contenere la malattia virale che è diventata il principale killer infettivo in tre nazioni dell’Africa occidentale, Liberia, Sierra Leone e Guinea, quasi sette anni fa.

Mentre il libro parla di Ebola, spera che offrirà alcune informazioni sulla lotta contro la COVID-19, che viene affrontata nell’ultimo capitolo.

Nonostante la brutale realtà di tutte queste epidemie, c’è motivo di ottimismo, ha detto Farmer, perché “se indirizziamo la nostra attenzione in modo sostenuto, ai problemi, migliorano sempre.”

“Che si tratti di AIDS ad Haiti, Ebola in Africa occidentale o COVID in Ruanda, puoi vedere miglioramenti molto rapidamente”, ha detto. “Ora negli Stati Uniti, si può vedere un nuovo doloroso fardello perché abbiamo fatto in modo univoco male nel nostro paese d’origine. Ed è stata dura.”

Dallo scoppio del coronavirus negli Stati Uniti, Partners In Health ha ampliato la sua attenzione a lavorare con traccianti di contatto in Massachusetts, con il quale Farmer ha avuto una chiamata mercoledì mattina allo stesso tempo l’annuncio del premio è stato reso pubblico.

“Portando una vasta esperienza dall’epidemia di Ebola in Africa occidentale, lui ei suoi colleghi di Partners In Health hanno progettato e implementato la risposta COVID-19 in Massachusetts, incentrata su un intenso programma di tracciamento dei contatti comprensivo di coordinatori delle risorse per aiutare le persone a isolare in modo sicuro”, ha detto il comunicato stampa che annuncia Farmer’s award. “Questo approccio è stato ampiamente adottato da decine di altri stati.”

Nicolas Berggruen, presidente del Berggruen Institute, ha dichiarato come pensatore e attore, Farmer ” ha collegato l’articolazione filosofica dei diritti umani alla ricerca pratica della salute.”

“Lo ha fatto sulla base di nuove idee e nuove analisi e anche collegando l’esperienza umana e la politica pratica della salute alle sfide durature dei diritti umani e della giustizia. Non da ultimo, ha guidato da un impressionante esempio morale come educatore, leader e medico”, ha detto Berggruen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.